Samsung the frame UE55LS003AUXZT

Questo televisore, denominato Samsung the frame, a differenza dei classici modelli in commercio, ha la peculiarità di sembrare un vero e proprio quadro, grazie alla cornice e alla modalità arte, attivabile quando il televisore è in stand-by. Ma non è l’unica caratteristica interessante, come potrete leggere nella recensione qui di seguito.

INSTALLAZIONE

Visto il suo stile e lo scopo per cui è stato progettato è importante che una volta appeso sia quanto più aderente alla parete, per dare appunto la sembianza di un quadro. Ciò non toglie che si può anche poggiare su un mobile come ho fatto io. Per questo motivo tutte le prese come HDMI, antenna e satellite (sì, è presente anche un decoder satellitare incorporato) si trovano nella scatola “One Connect”. Lì si raccolgono tutti i collegamenti, lasciando libera la TV. La staffa per appendere lo schermo è compresa nella confezione. One Connect e TV sono alimentate separatamente (quindi sono presenti due cavi di alimentazione) e sono collegati tra loro tramite un sottile cavo quasi trasparente che si può allungare e accorciare a seconda delle esigenze.

TELECOMANDO

Il telecomando non ha il tastierino numerico, ma soltanto un tasto che permette di visualizzare i numeri sul display. Ciò talvolta può risultare scomodo e spingere l’utente ad usare i comandi vocali, una delle funzioni principali di questo TV. Per cambiare canale, ad esempio, bisogna tenere premuto il pulsante vocale e pronunciare il numero del canale su cui ci si vuole sintonizzare.  Un altro pulsante che userete spesso è quello di accensione che, se premuto una sola volta, fa switchare la tv nella modalità “arte”, facendola diventare un quadro.

VIDEO E GRAFICA

Questo televisore è fantastico per quanto riguarda i colori e la qualità d’immagine, con risoluzione in 4K (3840×2160) e pannello a 10bit. Quest’ultima è una caratteristica molto importante: un televisore può infatti avere una risoluzione in 4K ma un pannello di 8 bit, il che significa una scala di colori più bassa e quindi una riproduzione di sfumature anch’essa minima. Con un pannello di 10 bit come questo avremo moltissime gradazioni di sfumature in più, andando a migliorare nettamente la visione.

Altra caratteristica assolutamente importante se cercate una TV all’avanguardia è l’HDR: grazie a questa tecnologia si aumentano la luminosità e la dinamicità delle immagini in scene dove l’ambiente è molto scuro, come ad esempio la scena di un tramonto.

The Frame ha anche il “Motion Rate” che serve a rendere l’immagine più fluida e naturale in scene molto movimentate.  Se amate il calcio vi consiglio una tv con questa tecnologia, in quanto vi permetterà di vedere i movimenti della palla in maniera nitida e naturale! Ho visto alcune partite di questi mondiali e sono rimasto davvero soddisfatto. Viceversa su alcuni film può creare artefatti, quindi conviene disattivarlo, ma si tratta di un problema di tutti i TV che usano questa tecnologia.

Il pannello è di tipo VA e non IPS. Questo permette di avere un contrasto migliore, neri più profondi ma un angolo di visione più ristretto rispetto all’IPS. Personalmente preferisco il VA, sacrificando l’angolo di visione che onestamente non è un problema.

L’upscaling nelle risoluzioni più basse è molto buono e come consiglio generale vi suggerisco di lasciare la luminosità al minimo, il contrasto al massimo e la retroilluminazione a livelli bassi. Ciò permetterà di non sbiadire i neri, che altrimenti tenderanno al grigio.

AUDIO

Aggiungo due parole sull’audio, che è buono ma che per essere sfruttato al meglio necessita di una soundbar. Rimane comunque un suono elevato, acuto e potente.

SISTEMA OPERATIVO

Il sistema operativo di The Frame è Tizen (quindi non è una tv Android con Play Store ecc.). Entrando nel menu sono proposte in primo piano le varie app come Netflix, Prime Video, Chili, ecc. Il menù è abbastanza reattivo e si sfoglia bene grazie al multitasking, quindi le app rimangono aperte in memoria e si aprono rapidamente.

Una cosa che ha catturato la mia attenzione è stato il fatto di trovare dei canali in 4k, selezionabili tramite l’app TV Plus, ossia un’app esclusiva di Samsung che imposta alcuni canali in UHD 4k (canali 4000, 4001, 4500 e vicini) e permette di noleggiare film o vedere programmi in 4k (questi ultimi però in inglese). Fino ad oggi usavo la parabola sul satellite Hot Bird per rilevare i canali in 4k come quello della Nasa, invece qui non ce n’è bisogno.

La tv propone in automatico l’interazione con le app: per esempio vedendo programmi Mediaset si apre l’app di Mediaset Play che permette di mandare indietro il video e vedere il programma dall’inizio, per poi ritornare in onda live sul canale.

MODALITÁ ARTE

Veniamo adesso alla caratteristica principale del televisore. Il nome “The Frame” si riferisce al fatto che quando non è in funzione in modalità TV diventa un vero e proprio quadro. Al suo interno sono infatti memorizzati circa 150 quadri suddivisi per categorie (natura, paesaggi, architettura ecc.), che possono essere visualizzati sullo schermo quando è in modalità stand-by. Si possono anche caricare le proprie foto oppure acquistare altre immagini nello store.

Diciamo che è una novità interessante e che appendere una tv di questo tipo in salotto fa la sua bella figura. Anche in modalità stand-by il display rimane comunque acceso, quindi ciò comporta un consumo di energia che varierà in base alla luminosità dello schermo. Perciò il consiglio che vi do è di non usare la funzione h 24, ma prediligere le occasioni importanti, anche per una questione di usura dei componenti interni.

Nella parte centrale, sotto al televisore, è presente il sensore di luminosità: più c’è luce nell’ambiente e più lo schermo diventa luminoso. Viceversa, al buio abbasserà la luminosità fino a spegnersi.

Una caratteristica che a mio avviso manca è la modalità “presentazione”. In pratica non è presente un cambio immagine casuale ogni tot minuti, ma se si vuole cambiare immagine bisogna farlo manualmente.

APP SMART VIEW

Tutto ciò che è stato elencato sopra per la modalità arte si può controllare con l’app Smart View. Una volta scaricata riconoscerà da sola la tv e permetterà di selezionare tutte le opere d’arte, impostare degli sfondi, oppure selezionare un’immagine caricata dal nostro telefono o da un altro device.

Inoltre si può impostare la luminosità del quadro, il tono colore (luce calda o fredda), la modalità notte per far spegnere automaticamente lo schermo ed addirittura la sensibilità del sensore di movimento per la riattivazione o meno dello schermo.

È presente anche la funzione telecomando, quindi si può cambiare canale, volume ecc. anche parlando tramite il microfono. Insomma dall’app si può fare di tutto!

CONCLUSIONI

Secondo la mia impressione questo televisore è ottimo dal punto di vista della qualità dell’immagine. È pensato per soggetti tecnologici, basti vedere il telecomando e l’app Smart View, quindi tenetene conto se dovete acquistarlo o regalarlo. Il prezzo è un po’ elevato, ma giustificato dalle caratteristiche innovative e dal design dello schermo. Insomma, nel complesso un buon prodotto che mi sento di consigliare.

Se ti sono stato utile, ti chiedo di SUPPORTARMI SU AMAZON cliccando qui e votando la recensione con un “SI”. 🙂

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
Samsung the frame UE55LS003AUXZT
Author Rating
41star1star1star1stargray