Additivo gpl pulizia iniettori

Ho comprato questo additivo gpl in un negozio fisico e non qui su amazon perché l’ho pagato molto di meno, senza contare le spedizioni.

Il motivo per cui l’ho acquistato è che ho degli iniettori molto sporchi (mai utilizzato un prodotto simile in tanti anni) e da diverso tempo ho la spia del motore accesa. Inoltre, ultimamente la macchina non rendeva assolutamente e addirittura a folle o a bassi giri si spegneva.

HA FUNZIONATO? La risposta è no. Nel mio caso non ha funzionato. Anzi, a lungo andare il problema sembra essere peggiorato in quanto mentre prima mi è capitato solo un giorno che si spegnesse a bassi giri, adesso non posso più camminare a gas.

A questo punto sono andato dal meccanico il quale ha inserito l’additivo direttamente nel rail iniettori e, anche in questo caso, il problema non è stato risolto. Quindi figuriamoci se questo prodotto potesse funzionare.

Con ciò non voglio dire che il prodotto è una bufala, anzi vale la pena tentare di recuperare l’efficienza dell’auto da soli con pochi euro e, male che vada, si porta dal meccanico. La pratica di pulire gli iniettori gpl così come quelli diesel è una pratica che è sempre bene fare però, appunto, se fatta con costanza non si avranno mai problemi, viceversa su auto troppo sporche potrebbe non funzionare.

WD-40: Oltre ad usare questi additivi e prima di recarvi al meccanico per una pulizia approfondita o sostituzione degli iniettori, un’altra prova che potete fare del tipo “fai da te” è di inserire nel rail iniettori un prodotto chiamato WD-40. Si trova in tutte le ferramenta al costo di 5-6 euro (anche qui su amazon) ed è un lubrificante, detergente, sbloccante ecc. Basta scollegare il tubo dove passa il gas che dal filtro va nel rail iniettori e spruzzare il prodotto in quest’ultimo. Lasciare agire per alcune ore, poi provare ad accendere la macchina e vedere come reagisce in gpl. Se ancora ci sono problemi ripetete più volte l’operazione e magari lasciate agire il prodotto tutta la notte, per poi vedere se ha avuto effetto. È una procedura letta sui forum che ha funzionato ad alcuni utenti, quindi lascio a loro il merito di ciò.

RISULTATO? Beh sulla mia auto, dopo aver spruzzato 2-3 volte il prodotto e lasciato agire per alcune ore, sembrava funzionare in quanti la macchina non si spegneva più e il motore è molto più “lineare” a livello uditivo (non si sentono strappi o singhiozzi). Purtroppo però il giorno seguente sono ritornati i problemi. Comunque è sempre un tentativo che conviene fare visto il costo basso del prodotto.

COME UTILIZZARE IL PRODOTTO AREXONS GPL? Si consiglia di utilizzare il prodotto con serbatoio al 80% vuoto almeno. Il motivo di questa affermazione sta nel fatto che con il serbatoio quasi vuoto la bomboletta riesce a “vincere” la pressione del serbatoio e di conseguenza l’additivo viene spinto dentro quest’ultimo. Viceversa vedrete che tutto il prodotto rimane nella bomboletta. Perciò il consiglio che vi do a questo punto è di esaurire completamente il gas nell’auto in modo tale da avere la certezza che l’additivo vada dentro il serbatoio.
Fatto ciò, spegnete il sistema gpl dell’auto e recatevi al distributore per fare rifornimento.

QUANTO RIFORNIMENTO FARE? La casa produttrice dichiara che 120ml di prodotto vadano bene per 40-50 litri di gas. Onestamente non ho fatto il pieno ma ho messo solo 10 euro al distributore. Questo per non “diluire” troppo l’additivo.

COME POSIZIONARE LA BOMBOLETTA? Consiglio di posizionare la bomboletta a testa in giù, quindi capovolta. Dovrebbe essere la posizione ideale per far uscire l’additivo.

CONCLUSIONI: Ormai sono costretto a gli iniettori e d’ora in avanti utilizzerò dei prodotti simili per tenerli puliti, magari un paio di volte all’anno.

Se ti sono stato utile, ti chiedo di SUPPORTARMI SU AMAZON cliccando qui e votando la recensione con un “SI”. 🙂

Summary
Review Date
Reviewed Item
Additivo gpl Arexons
Author Rating
31star1star1stargraygray